EXPO 2020: MOBILITÀ E OPPORTUNITÀ

Accanto a Sostenibilità, gli altri due sotto-temi dell’Expo 2020 sono Opportunità e Mobilità, che si inseriscono nel più ampio tema “Collegare le menti, creare il futuro”. La sinergia tra questi tre sotto-temi è stata sin da subito una delle priorità del progetto. La Mobilità riguarda la storia degli spostamenti, non soltanto in relazione al commercio o ai trasporti, ma anche allo spostamento delle persone e al trasferimento di dati e informazioni. Per Expo 2020, Opportunità vuole dire realizzare il potenziale di ogni individuo. Il mondo è pieno di persone con tante idee e creatività, ma hanno bisogno di essere incanalate e sostenute. L’Opportunità è un tema di ampio raggio che include anche le opportunità commerciali. IL PADIGLIONE MOBILITÀ Il viaggio comincerà sulla piattaforma elevabile più grande del mondo, la quale ci porterà alla Casa della Sapienza della Baghdad del IX secolo, per poi arrivare al cospetto dei nove metri di altezza dei giganti della mobilità. Proseguiremo attraverso il passato, il presente e il futuro degli spostamenti, dalle antiche esplorazioni all’intelligenza artificiale. Un salto nel tempo ci porterà poi in un mondo virtuale ricco di dati, per poi introdurci alla città di domani. Lungo la strada potreste persino essere serviti da un cameriere robot o drone. L'obiettivo del Padiglione Mobilità è sostenere il progresso umano nel mondo fisico e digitale. Il tema trae spunto dal passato e dal presente, integrandoli al tempo stesso con numerose innovazioni tecnologiche che saranno presto disponibili sul mercato.   PADIGLIONE OPPORTUNITÀ Il Padiglione Opportunità vuole suscitare empatia nei visitatori e far scattare in loro il desiderio di agire per creare un mondo migliore. L’esperienza che vivranno i visitatori sarà di tipo interattivo e stimolerà il loro modo di pensare alle questioni che riguardano i bisogni primari, come acqua, cibo ed energia, ricreando la vita di persone reali, artefici del cambiamento nelle loro comunità. Il Padiglione Opportunità sarà un luogo di accoglienza che riunisce le persone e le accompagna lungo un viaggio coinvolgente. Il Padiglione sarà caratterizzato da un sistema di illuminazione composto da corde intrecciate che simboleggiano l’unione delle persone nel contribuire al progresso dell’umanità, dando loro un senso di appagamento e incoraggiandole a fare di più. Il Padiglione verrà costruito con risorse naturali e materiali organici come legname, corde e circa 2500 tonnellate di pietra. Tutti i materiali sono riciclabili e non verrà usato cemento. La caratteristica volta a spirale del Padiglione verrà realizzata a partire da circa 111 chilometri di corde intrecciate per accogliere i visitatori in un ambiente che sottolinei l’importanza della collaborazione tra le persone per raggiungere obiettivi comuni.