EXPO 2020 DUBAI, LE SORPRESE DEL PADIGLIONE ITALIA

L’Italia ha svelato i contenuti del suo padiglione ad Expo 2020 Dubai che, tra l’altro, ospiterà anche una copia del David di Michelangelo a grandezza naturale, una delle opere d’arte più famose al mondo. Il David sarà posizionato all’interno di una delle strutture lignee ispirate ai teatri rinascimentali. La cerimonia di presentazione si è tenuta presso il sito di Expo alla presenza di Stefano Buffagni, Vice Ministro dello Sviluppo Economico italiano, di Nicola Lener, Ambasciatore d’Italia negli Emirati Arabi Uniti, Najeeb Al Ali, Direttore Esecutivo del Bureau di Expo e Paolo Glisenti, Commissario Generale dell’Italia ad Expo. Il Padiglione Italia, posizionato vicino a quello degli Emirati, coprirà un’area di 3.500 metri quadrati e raggiungerà un’altezza di quasi 27 metri e rappresenterà un punto di riferimento culturale di grande rilievo nel sito dell’Expo. L’Italia prevede una media giornaliera di 28.000 visitatori, per un totale di oltre 5 milioni nell’arco dei sei mesi dell’Esposizione Universale, che si concluderà ad aprile 2021.  Il padiglione ospiterà un “giardino di storie”, e l’edificio sarà composto da tre chiglie di nave incorporate nella struttura, così da formare il tetto dell’area espositiva. Il percorso espositivo che l’Italia ha in animo di offrire al visitatore si tradurrà in un viaggio narrativo attraverso l’architettura. Il Belvedere sarà un luogo all’interno del padiglione in cui, attreverso una finestra ottagonale, si potrà ammirare la bellezza dei paesaggi più spettacolari del nostro Paese; lo Spazio dei Racconti, si concentrerà sulle eccellenze tecniche e le competenze italiane; il Centro Studi per l’Innovazione, offrirà un’esperienza di tipo immersivo nell’ultima frontiera della ricerca italiana; e alla fine del percorso si giungerà al Teatro della Memoria.  Attraverso gallerie ricoperte da mosaici dorati in stile bizantino, il viaggio si conclude con l’opera che forse più di ogni altra incarna l’eccellenza artistica e culturale italiana: il David di Michelangelo.