EXPO 2020, L’ITALIA E LE TECNOLOGIE AEROSPAZIALI

Il padiglione italiano presenterà il proprio avanzatissimo settore aerospaziale all'Expo 2020 di Dubai. "Presenteremo alcune delle ultime soluzioni tecnologiche. È un modo per noi di contribuire al progresso della comunità e migliorare i rapporti con gli Emirati Arabi Uniti. Il bello della nostra innovazione e della nostra tecnologia è che sono le migliori della loro categoria a livello operativo. Expo 2020 Dubai sarà la base per future collaborazioni in settori diversi, con persone diverse e Paesi diversi", ha dichiarato Alessandro Profumo, CEO di Leonardo. Il Commissario generale dell'Italia per l'Expo 2020 Dubai, Paolo Glisenti, e Alessandro Profumo hanno ufficializzato Leonardo quale sponsor del Padiglione Italia nel corso di una conferenza stampa. "Vogliamo portare in quest'area tecnologie nelle quali abbiamo forti competenze, come l'aerospazio, e la gestione dei temi legati all’ambiente. L'Italia mostrerà le proprie capacità. Il nostro orgoglio italiano ci spinge a prendere parte attiva a questo importante evento internazionale", ha affermato Glisenti. Situato tra le aree tematiche Opportunità e Sostenibilità all'interno del sito di Expo 2020, il padiglione italiano si troverà vicino a quelli di India, Germania, Arabia Saudita, Giappone e Stati Uniti. Si stima che oltre 28.000 persone visiteranno il Padiglione Italia ogni giorno e nell’arco dei sei mesi dell’Esposizione Universale si prevede l’afflusso di oltre cinque milioni di visitatori. Glisenti ha dichiarato che i lavori al padiglione italiano saranno completati all'inizio dell'estate, circa tre o quattro mesi prima dell'inizio del mega evento, previsto ad ottobre 2020. "L'approccio, il modello cooperativo con cui l'Italia compete oggi in tutto il mondo è vincente e ammirato. La capacità del nostro Paese di integrare in modo armonioso capacità, competenze e know-how con territori e persone è la bellezza che porteremo all'Expo 2020", ha dichiarato Glisenti, che ha anche sottolineato come l’aerospazio sia un modello perfetto di approccio cooperativo applicabile sia all'innovazione, sia alla sostenibilità. "Il tema centrale dell'Italia, ‘La bellezza unisce le persone’, mostra ciò che le tecnologie innovative legate alle competenze creative possono fare per generare un futuro migliore, collegando le scoperte spaziali all'osservazione della terra e del mare, la mobilità sicura e veloce alla gestione delle crisi e allo sviluppo sostenibile", ha aggiunto il Commissario Glisenti. Nicola Lener, Ambasciatore d’Italia negli Emirati Arabi Uniti, ha dichiarato che il governo sta sostenendo le aziende che saranno presenti nel padiglione. "Leonardo sta contribuendo alla crescita delle nostre società, soprattutto attraverso soluzioni di mobilità rapida e di comunicazione. Siamo felici di vedere che Leonardo ha deciso di investire nel padiglione", ha affermato durante la conferenza stampa.