ALCUNI DEI PADIGLIONI NAZIONALI IN MOSTRA AD EXPO 2020 

Quando Expo 2020 aprirà le proprie porte, si accederà a quello che gli organizzatori hanno promesso sarà il Salone più grande del mondo. Vi prenderanno parte più di 200 paesi. Di seguito una panoramica di alcuni dei padiglioni dell’Expo 2020 che i visitatori avranno la possibilità di apprezzare. Australia Il padiglione dell’Australia approfondisce il tema della mobilità ed è stato progettato da bureau^proberts. Il progetto trae ispirazione dal cumulo di nuvole, che è spesso osservabile in Australia. Il tema è “Blue Sky Dreaming”. I visitatori avranno la possibilità di scoprire qualcosa di più sull’astronomia australiana intraprendendo un viaggio coinvolgente, che esalta lo spirito di ottimismo, innovazione e diversità del Paese. Azerbaigian Il padiglione dell’Azerbaigian si concentra sulla sostenibilità. È caratterizzato da uno speciale design ‘verde’ che richiama questo tema, grazie anche a un tetto a forma di foglia assolutamente unico nel suo genere. Passeggiando tra i suoi 1.300 metri quadrati di giardini e passerelle, gli ospiti potranno trarre ispirazione e riflettere sul proprio impatto nei confronti del mondo circostante e su come le proprie scelte possano fare la differenza. Il progetto include anche una serie di elementi ecologici, tra cui l’energia solare, la ventilazione naturale e la tecnologia per la raccolta dell’acqua piovana. Italia Un viaggio che vi condurrà nel cuore dell’Italia e vi farà vivere un’esperienza indimenticabile che offre nuove opportunità educative, professionali e lavorative. Potrete ammirare edifici, sistemi e tecnologie che affrontano le sfide della sostenibilità, dell’economia circolare e dell’architettura digitale. Saranno incoraggiate nuove forme di cooperazione, partecipazione e sviluppo grazie alla cultura e alla diplomazia scientifica. Singapore La sinergia tra natura e architettura che si trova presso questo padiglione incarna lo spirito innovativo di Singapore in tema di sostenibilità. Gli ospiti potranno prendere parte a una coinvolgente esperienza tridimensionale che esamina la resilienza dell’umanità di fronte ai cambiamenti climatici. Regno Unito Il padiglione del Regno Unito si focalizza sul tema dell’opportunità e studia il modo in cui possiamo introdurre delle innovazioni in vista di un futuro condiviso. All’interno, gli ospiti potranno dare un’occhiata a diverse innovazioni future, dall’Intelligenza Artificiale alla commercializzazione dello spazio. Nuova Zelanda Agli ospiti saranno presentati i valori essenziali della Nuova Zelanda e contemporaneamente avranno la possibilità di apprendere l’importanza di prendersi cura del mondo che ci circonda. Traendo ispirazione dal valore Maori del kaitiakitanga, che è il profondo legame che unisce l’ambiente e gli esseri umani, il suo obiettivo principale è riuscire a mettere in contatto i visitatori con la natura.  Russia Il padiglione della Russia, ispirato alla mobilità, esplorerà i diversi modi in cui risolvere le sfide del futuro, ad esempio “come possiamo riuscire a trovare il nostro posto nel mondo?” e “come possiamo comprenderci meglio l’un l’altro nonostante le nostre differenze?” Brasile Il tema del padiglione è “Insieme per la diversità” ed è uno dei padiglioni che si occupa di sostenibilità. La struttura riproduce il bacino del Rio delle Amazzoni e consente ai visitatori di percorrere un tratto d’acqua imparando a conoscere l’impressionante diversità del paese, sia per quanto riguarda la flora e la fauna che per quanto riguarda l’arte e la cultura. La mostra presenterà anche la biodiversità del Brasile e il suo punto di vista sulla produzione sostenibile.