Una guida per le imprese

Per poter orientare le imprese a fomulare le proprie strategie di proiezione sul mercato degli Emirati Arabi Uniti, l'Ufficio ICE di Dubai ha realizzato un video che presenta in dettaglio, anche grazie all’aiuto dell’infografica, la struttura economica del paese, le sue caratteristiche e criticita', con un'attenzione particolare all'Expo 2020 di Dubai. Tra i principali produttori di petrolio e gas naturale, gli Emirati hanno avviato una politica di diversificazione economica, sostenendo settori e servizi strategici quali: la logistica, le infrastrutture, il turismo, le energie alternative, l'istruzione, le nuove tecnologie, i servizi sanitari, i servizi finanziari, il comparto manifatturiero. Obiettivo delle autorità emiratine è far crescere la quota del settore non petrolifero fino all'80% del PIL entro il 2021. Il governo locale punta anche ad accreditarsi internazionalmente come centro propulsore dell'innovazione e modello di sviluppo all'avanguardia. Inoltre, Dubai è un importante hub logistico, con una posizione strategica che consente di penetrare i mercati di Africa e Asia. Gli Emirati Arabi Uniti sono il primo mercato di sbocco del "Made in Italy" nel mondo arabo, il 21esimo a livello mondiale per l'esport italiano per un valore di 4,7 miliardi di Euro e un surplus di 3,4 miliardi. La presenza imprenditoriale italiana sul suolo emiratino conta 800 società, altamente qualificate. I comparti più promettenti per le esportazioni sono tra gli altri: aerospazio; macchinari e attrezzature; mobili; agroalimentare; beni di consumo di lusso; attrezzature medicali; alta tecnologia; materiali da costruzione; energie rinnovabili.  Per un quadro completo vi invitiamo a vedere il video esplicativo che trovate cliccando su questo link: www.youtube.com/watch?v=xgn4ZVxzmRA&feature=youtu.be