EXPO 2020 DUBAI, ULTIMI PADIGLIONI SVELATI

Sono stati presentati altri padiglioni di Expo 2020 Dubai, tra cui le proposte di Italia e Marocco e il padiglione di Singapore, a bilancio energetico zero, progettato dallo studio WOHA. Tra gli altri sono stati rivelati anche i progetti dei padiglioni di Montenegro, Filippine e Turkmenistan. Il tema di Expo 2020 Dubai è “Connettere le menti, creare il futuro” e si focalizzerà su Sostenibilità, Mobilità e Opportunità. All’evento ci saranno centinaia di padiglioni tematici e interattivi, oltre ad esperienze culturali a tutto tondo ed intrattenimento dal vivo.   Padiglione Italia La copertura del Padiglione Italia saranno tre scafi di nave issati e rovesciati. Sarà ispirato alle tipiche piazze italiane, ma anche ai giardini mediterranei e ai suggestivi panorami del nostro Paese. Sarà incentrato su cultura, arte, sostenibilità, istruzione, scienza, sicurezza e innovazione, accompagnando i visitatori in un viaggio ideale che, attraverso il passato, condurrà verso il futuro.   Padiglione Montenegro Il Padiglione montenegrino offrirà ai visitatori uno sguardo sul patrimonio culturale e sulle ricchezze naturali del Paese, che comprendono parchi nazionali, risorse idriche, ecosistemi e biodiversità. Il pubblico potrà immergersi nella storia del Montenegro e godere della sua tradizionale ospitalità, scoprendo al contempo soluzioni innovative per un futuro sostenibile.   Padiglione Marocco Il Marocco punta a mostrare al pubblico il suo impegno per un futuro sostenibile. Dal padiglione marocchino si potrà godere di una vista sul sito dell’Expo tra le più spettacolari. Progettato come un villaggio costruito in argilla, la struttura comprenderà anche una riproduzione delle medine così da regalare ai visitatori la sensazione di trovarsi davvero in Marocco.   Padiglione Filippine Il progetto del padiglione filippino ricorda la barriera corallina. La struttura si ispira inoltre alle tipiche architetture delle Filippine. All’interno il pubblico potrà ammirare oggetti d’arte e di design. Inoltre, vi sarà un’ampia offerta gastronomica nel Mangrove Café. Il padiglione mette a disposizione ampi spazi ad accesso libero che riflettono la cultura delle Filippine, per consentire ai visitatori di conoscere l’arcipelago e i suoi abitanti.   Padiglione Turkmenistan A caratterizzare il Padiglione del Turkmenistan vi sono una fontana con scolpiti i cavalli Akhal-Teke, un ologramma interattivo e souvenir turkmeni. I visitatori scopriranno il ricco patrimonio culturale turkmeno, oltre ai suoi obiettivi di crescita e progresso sostenibili.   Padiglione Singapore Quello di Singapore sarà un padiglione a bilancio energetico zero progettato dallo studio WOHA. Al suo interno il punto d’attrazione principale sarà “La città in un giardino” e una foresta pluviale, alimentata da un ecosistema autosufficiente. Il Padiglione di Singapore ospiterà anche un ponte sospeso, una serie di giardini monumentali a forma di cono, all’interno dei quali verranno ospitate varie mostre ed anche uno “Sky market”.